Cupra, riapre la parte di cimitero lesionata dal sisma. Dalla Regione arrivano i fondi

Print Friendly, PDF & Email


CUPRA MARITTIMA – Il comune di Cupra ha ottenuto dal servizio regionale di Protezione civile per il sisma 2016 dei fondi per la messa in sicurezza di quella parte di cimitero storico attualmente non agibile proprio in seguito alle scosse di terremoto. A confermarlo è il sindaco di Cupra Alessio Piersimoni che ha ricevuto dagli uffici anconetani diretti da David Piccinini, la comunicazione con il nulla osta ad effettuare l’intervento.

“Abbiamo presentato – spiega il primo cittadino – un progetto per la messa in sicurezza proprio al fine di consentire alle famiglie di raggiungere e fare visita alle tombe dei propri cari”. Il costo del progetto è di circa 65mila euro. “Con questi fondi andremo a rendere accessibile quell’area – continua il sindaco – l’entrata di questi 65mila euro è già stata messa a bilancio e procederemo a breve ad appaltare i lavori per rendere tutto fruibile in vista delle ricorrenze di inizio novembre”.

“La riapertura di quell’area – spiega Piersimoni – per noi è un segno di civiltà e di rispetto sia per la memoria dei defunti che per i loro familiari”.


CONDIVIDI