Confcommercio: “A quattro anni dal sisma le zone terremotate aspettano provvedimenti risolutivi”

Print Friendly, PDF & Email
ASCOLI PICENO – La bocciatura in Commissione Bilancio della Camera degli emendamenti per le aree del sisma scatena il disappunto della Confcommercio Picena. “Siamo molto amareggiati perché quanto avvenuto nella Commissione referente non trova alcuna giustificazione credibile ed accettabile”, dice il presidente Fausto Calabresi. “A quattro anni dal terremoto le imprese ed i cittadini delle zone interne, ancora visibilmente ferite, attendono provvedimenti risolutivi e definitivi”.
Prosegue Calabresi: “Crediamo nelle leggi democratiche. Crediamo che i parlamentari eletti nel Piceno rappresentino il territorio e sostengano i suoi bisogni nelle sedi
decisionali competenti, sperando siano ascoltati. Se ciò non avvenisse sarebbe un segnale che qualcosa non funziona come dovrebbe”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA