domenica 24 Ottobre 2021 – Aggiornato alle 19:56

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone bio 2
IL FILM

Acquaviva, la fortezza diventa un set

Progetto con l'associazione Xmano. Le altre location saranno la Sala Consiliare di Acquaviva Picena, il Castello di Grottammare e l'Abbazia dei SS. Ruffino e Vitale ad Amandola
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
contaldo 250
ACQUAVIVA PICENA
salone bio 2

Ci siamo! Dopo due anni e mezzo dalla data d’inizio del progetto, mercoledì 16 giugno 2021 sarà registrato ad Acquaviva Picena, nella splendida cornice della Fortezza Medievale, la prima delle nove scene in programma previste per la realizzazione di un lungometraggio liberamente tratto dal film “State buoni se potete” di L. Magni – 1983, nel quale ragazzi affetti da disabilità potranno cimentarsi nella recitazione assieme ad interpreti locali e non, del teatro amatoriale, con un cast di oltre 50 elementi di tutte le età. La Fortezza Medievale e la Sala Consiliare di Acquaviva Picena, il Castello di Grottammare e l’Abbazia dei SS. Ruffino e Vitale ad Amandola, saranno le locations che ospiteranno le riprese. Il primo ringraziamento doveroso va alla Fondazione Museo Luigi Magni e Lucia Mirisola nella persona di Alessandro Filippi. Promotrice è l’ “Associazione XMano” di San Benedetto del Tronto in collaborazione con la “Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno”. Da supporto a questo progetto le Associazioni Teatrali de “I Nosocomici” di Grottammare, la “Quinta Dimensione” di Porto San Giorgio, la “Zicagna” di Acquaviva Picena, “I Fuori di Testo” di San Benedetto del Tronto; inoltre, la scuola di ballo “La Koreutica” di Acquaviva Picena e l’ “Associazione Lido degli Aranci” di Grottammare.

Ruolo fondamentale, quello svolto dai comuni di Grottammare e di Acquaviva Picena. A quest’ultimo, un sentitissimo ringraziamento per aver ospitato la costruzione del set all’interno della Sala Consiliare. Si tratta di una scenografia di grandi dimensioni, rappresentante una piazza romana in grado di trasformarsi in un interno di una chiesa. I materiali per la realizzazione sono per la gran parte offerti dall’ Edilizia Ciarrocchi di Grottammare nella persona di Alessandro Ciarrocchi, mentre la pittura è ad opera di volontari dal talento artistico. Le riprese saranno affidate alla “Noon Multimedia” di Mauro Piergallini, il service audio e luci alla “7k” di Andrea Verzulli, mentre per la cessione dei costumi il ringraziamento va all’ “Associazione Palio del Duca” di Acquaviva Picena nella persona di Nello Gaetani e la “Contrada Piazzarola” della Quintana di Ascoli Piceno, che hanno offerto, per il periodo delle riprese i propri costumi oltre all’aiuto generoso di tanti privati.

In questo periodo di pandemia, non mancano le precauzioni per la realizzazione di questo lungometraggio: un ringraziamento doveroso va alla Medica Srl nella persona di Gabriele Vagnozzi per la fornitura dei tamponi che sono stati utilizzati in questi giorni che precedono le riprese, per garantire la totale sicurezza di attori e staff. Così conclude Franco di Pancrazio, ideatore e promoter di questo progetto, cuore e mente di tutta l’iniziativa: “Sono tante le persone che stanno mettendo il loro talento, tempo e passione al servizio del progetto, sarebbero da menzionare una ad una, per ora mi limito a ringraziarli!” Con l’augurio di poterlo presentare al pubblico entro il 2021, chiudiamo con un pensiero di San Filippo Neri: “Il Signore è buono, perché non dovrebbe essere contento di vedere i suoi figli ridere? È la tristezza che ci fa chinare il capo e non ci permette di guardare al Cielo. Bisogna pertanto combattere la tristezza e non la giocondità ma soprattutto: “State Buoni se potete!”.

conad 250

Ultime notizie

bakkano 250

TI CONSIGLIAMO NOI…