Sebastiano Somma “San Benedetto è una città che sento un po’ mia”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sebastiano Somma ha incantato le centinaia di persone presenti al Circolo Nautico con la sua interpretazione di ‘Il vecchio e il mare’. Insieme all’attore, sul palco la figlia quattordicenne, Cartisia Josephine Somma, che interpreta Manolin, e Riccardo Bonaccini al violino.

Parole di amore per la città di San Benedetto da parte di Sebastiano Somma: “Sono felice di essere nella vostra, e anche mia, San Benedetto del Tronto, città a cui sono molto affezionato e che sento un po’ mia. Abbiamo scelto questa bellissima rassegna sul mare, e penso che un manifesto così profondo che parla di mare, di pesca, di rapporto tra uomo, e la sofferenza spero che possa essere arrivata con la sua forza. Quando vediamo uscire in barca i pescherecci non possiamo immaginare il sentimento profondo che possano nutrire i pescatori, a volte anche profondi, cosa c’è in quel viaggiare di notte. Ci tengo a ringraziare l’AMAT con il presidente Gino Troli, Lucilio Santoni, l’associazione ‘Marca d’Autore’ e l’amministrazione comunale”.

Visibilmente toccata dalla presentazione l’assessore Annalisa Ruggieri: “Ascoltandovi è come se avessimo visto le cose che avete raccontato, bravissimi e tanti complimenti, mai posto poi fu così azzeccato: ci hanno accompagnato anche il vento e il rumore delle barche, e poi una città al di là dell’affezione che nutre per queste storie grazie anche a te che hai scelto ancora una volta SBT per questo debutto. Grazie per aver scelto un racconto di mare per la città di mare. Una città che vive sul mare e di mare ha una sensibilità particolare, oltre ai turisti che hanno scelto questa città anche per il mare”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA