mercoledì 1 Dicembre 2021 – Aggiornato alle 01:15
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print

Ultime notizie

Lo Sport

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone bio 2

“Scomparsa”, il Genius Loci è tuo. Il regista Costa: “Ora San Benedetto è più famosa”

Il regista e il produttore Alchimede ritirano il riconoscimento: "Ragioneremo su un nuovo progetto, amministrazione disponibile"
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
contaldo 250
salone bio 2

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Dopo Scomparsa forse San Benedetto è un po’ più famosa”. C’è soddisfazione, ma anche un pizzico di orgoglio, nelle parole di Fabrizio Costa, regista della fiction più vista dello scorso autunno.

Quasi 7 milioni di spettatori e uno share che nell’ultimo episodio ha sfiorato il 29%. “E sarebbe potuta andare addirittura meglio, ci siamo scontrati contro il Grande Fratello più forte degli ultimi anni, ottenendo comunque un successo crescente”.

Il regista e il produttore Endemol Roberto Alchimede hanno ritirato il premio Genius Loci 2017, consegnato loro dai presidenti Albino Scarpantoni e Marina Brancaccio e dal presidente onorario Marco Calvaresi, proprio per aver esaltato lo spirito della città “con immagini che lasciano senza fiato per la loro bellezza riuscendo a dare ai sambenedettesi conoscenza di luoghi prima inesplorati”.

La scelta della provincia come location è figlia di una precisa volontà della Rai: “Ci ha obbligato ad ambientare le storie sui territori – spiega Costa – le va riconosciuto un grande lavoro di conoscenza e promozione. Le Marche sono piene di arte e bellezze, ma allo stesso tempo sono anche poco conosciute. San Benedetto è stata importante, il mistero della storia si è agganciato al mistero di questa località. Se l’avessimo ambientato in posti più riconoscibili, l’esito sarebbe stato differente. Questa città un po’ misteriosa ha dato un carattere forte alla storia. La bellezza del posto è stata rilevata da molte persone che hanno visto la serie. Non pensavano esistesse una piccola Miami in Italia, perché questo è”.

Doveroso a questo punto programmare il futuro e pianificare nuove collaborazioni. “Scomparsa” ha ormai esaurito il suo filone narrativo, tuttavia si possono immaginare altre storie, inedite ed indipendenti. “Da parte del Comune c’è la disponibilità e la giusta apertura – commenta Alchimede – per adesso non c’è un progetto sul tavolo o una data. Siamo concentrati esclusivamente sulle riprese de L’Allieva 2. Poi ragioneremo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il sindaco Piunti, che rende merito alla precedente amministrazione: “Ora intendiamo portare avanti questo percorso, siamo una città attrattiva che sta sul pezzo e vuole crescere”.

salute 23

Ultime notizie

euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…