giovedì 1 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 07:35
giovedì 1 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 07:35

San Benedetto, torna il Premio Libero Bizzarri. Ventinovesima edizione del festival del Documentario

Vagnoni: "Per noi si tratta di un'edizione particolare. La prima senza Fabrizio Pesiri"
peppe pizza

Dal 24 al 26 novembre torna a San Benedetto il “Premio Libero Bizzarri”. La prestigiosa rassegna del Documentario, giunta alla 29^ edizione, prevede tre intere giornate di proiezioni presso il Palazzo Bice Piacentini e il CineTeatro Concordia.

Il “Premio Libero Bizzarri” sarà composto da tre sezioni:
–        Concorso ItaliaDoc, con 11 documentari finalisti selezionati dalla giuria;
–        Concorso Fabrizio Pesiri – Opera Prima, in collaborazione con il Laboratorio Teatrale ReNudo;
–        Doc & Scuola: proiezioni mattutine dedicate alle scuole del territorio con ospiti i registi Giacomo Cagnetti e Rovero Impiglia, il responsabile dell’archivio storico Giuseppe Merlini, lo scrittore e regista Giorgio Nisini e la giornalista di Rai News 24 Marina Lalovich. Nelle mattine con le scuole trovano spazio lo sguardo “documentario” di Pasolini sul Mediterraneo, la storia locale attraverso il racconto della tragedia del Rodi, la diaspora dei popoli russi e ucraini in fuga dalla guerra.
Il tema centrale è Medi(con)terraneo, con cui si vogliono affrontare le questioni e gli interrogativi che caratterizzano oggi l’area del Mediterrano, dalle rive del Mar Nero fino alle coste del Mar Adriatico.
“Per noi si tratta di un’edizione particolare – afferma la presidentessa Francesca Vagnoni – perché per la prima volta non sarà presente con noi Fabrizio Pesiri. Eppure lui c’è, sempre, a guidarci nella ricerca di un linguaggio cinematografico che cambia e nella riflessione sui temi socioculturali che ogni documentario reca con sé. Fabrizio è stato un formidabile esempio di amore per la cultura e per la crescita del territorio: sta a noi impegnarci al massimo perché la Fondazione Libero Bizzarri porti avanti il suo straordinario lavoro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

sbizzura 250
stuzziko

TI CONSIGLIAMO NOI…