Piceno d’Autore tocca quota dieci. Si parte il primo luglio con Paolo Crepet

Print Friendly, PDF & Email

MONTEPRANDONE – Decima edizione e terza volta a Monteprandone per Piceno d’Autore, che torna dal primo luglio nel centro storico di piazza dell’Aquila.

Sei appuntamenti, di cui quattro monografici e due dedicati all’universo editoriale.

Il tema di questa edizione sarà l’informazione. Ad aprire la manifestazione, lunedì primo luglio alle 21.30, sarà Paolo Crepet. Seguirà, l’11 luglio, Sergio Rizzo, che presenterà “L’Italia fuori dall’euro: fantapolitica?”, per continuare con Ferruccio De Bortoli il 15 luglio (“La scommessa del nuovo civismo”) e concludere con Francesco Giorgino il 22.

Per quel che riguarda l’editoria, il 16 luglio  verrà assegnato il “Premio Nazionale Editor 2019” a Stefano Izzo, editor della narrativa italiana per De Agostini Planeta. Il 23, invece, verrà consegnato il Riconoscimento Casa Editrice 2019 a Bollati Boringhieri.

“E’ un evento importante, che da diversi anni Monteprandone fa suo”, afferma il neo sindaco Sergio Loggi. “”E’ importante dal punto di vista turistico e per la presenza di autori di spessore. Ringrazio quanti si adoperano per la realizzazione di questo festival letterario”.

Nell’attesa dell’incontro con gli ospiti, dalle ore 19 sarà possibile gustare un aperitivo a base dei prodotti tipici ed eccellenze enogastronomiche del territorio nella suggestiva cornice del centro storico di Monteprandone.

Sarà attivato il servizio del bus navetta gratuito in occasione delle serate del primo, 11, 15 e 22 luglio. Per informazioni consultare il sito www.picenodautore.it

CONDIVIDI