Massimo Cacciari, Gherardo Colombo, Raffaele Guariniello e tanti altri per “Piceno d’autore” 2017

Print Friendly, PDF & Email






MONTEPRANDONE – Luglio, mese della cultura. Fervono i preparativi per l’ottava edizione di “Piceno d’Autore”, famosa manifestazione culturale che ogni anno ospita personalità di alto livello. Temi dominanti di questo 2017 saranno il diritto e l’universo editoriale. L’evento, organizzato dal comune di Monteprandone, dalla Bibliofila di San Benedetto del Tronto di Mimmo Minuto e dall’associazione culturale “I Luoghi della Scrittura” e patrocinato dalla Regione Marche, dall’Associazione Forense Picena e dalla Camera Penale “Ugo Palermi” di Ascoli Piceno, si svolgerà nel corso di otto incontri, dal 3 al 18 luglio, in varie location della cittadina.

“Un festival rinnovato sia nella forma che nei luoghi, attraverso l’utilizzo di spazi nuovi, inediti, per questa manifestazione: avremo appuntamenti al Parco della Conoscenza di Centobuchi, a piazza San Giacomo, a Villa Nicolai e non solo. Un’offerta rivolta a coloro che cercano qualcosa di più rispetto al tradizionale “intrattenimento commerciale” – ha esordito il sindaco Stefano Stracci, ed ha aggiunto -. La manifestazione è sostenuta dal Ministero dei Beni Culturali attraverso il sistema dell’Artbonus: tutti i mecenati che hanno supportato l’iniziativa hanno potuto beneficiare del bonus fiscale in una misura pari al 65%. Desidero ringraziare Enzo Ruffini, titolare di Borgo da Mare, nostro importante sponsor che ha creduto nella manifestazione, nonché  sostenitore plurimo”.

Un evento diviso in due, con una prima sezione monografica, di cinque incontri, dedicata interamente a riflessioni sul diritto e la democrazia, ed una seconda parte, di tre giorni, incentrata sull’universo editoriale. Il tutto prenderà il via il 3 luglio al Paco della Conoscenza di Centobuchi con Massimo Cacciari, il quale fungerà da apripista con “La giustizia in nome del popolo”. I successivi quattro incontri si svolgeranno a Piazza San Giacomo, e vedrà protagonisti autori e uomini di legge; martedì 4 la parola passerà a Gherardo Colombo con “La tua giustizia non è la mia. Dialogo tra due magistrati in perenne disaccordo”; lunedì 10 sarà protagonista Sabino Cassese con “La democrazia e i suoi limiti”; martedì 11 luglio sarà ospite Raffaele Guariniello con “La giustizia non è un sogno”; chiuderà questo primo ciclo Aldo Schiavone, autore di “Ius. L’invenzione del diritto in Occidente”.

La seconda fase di “Piceno d’Autore” si sposterà a Villa Nicolai. Domenica 16 luglio si terrà l’assegnazione del “Premio Nazionale all’Editore” a Maria Grazia Mazzitelli, direttrice editoriale di Salani Editore: sul posto vi sarà Bruno Tognolini, autore di “Il giardino dei musi eterni”; lunedì 17 luglio sarà conferito il “Premio Giovane Promessa della Letteratura Italiana” a Elisa Luvarà, autrice di “Un albero al contrario”; l’ottavo ed ultimo appuntamento della lunga  rassegna  è programmato per martedì 18 luglio con l’assegnazione del “Riconoscimento alla Casa Editrice” alla Giunti Editore: previsto un intervento di Alida Daniele, editor della narrativa italiana e straniera della casa editrice, e la presenza di Silvia Ballestra, scrittrice di “Vicini alla terra”.

Tutti gli incontri abbracceranno l’arco serale delle rispettive giornate; inizio previsto alle 21:30. Al nuovo format non mancheranno momenti ricreativi di degustazione ed intrattenimento musicale.