Le opere della sambenedettese Assunta Cassa protagoniste a Cingoli

Print Friendly, PDF & Email

Aperta dal 1 luglio scorso la mostra “Oltre l’orizzonte” presso il Borgo della Spiga di Cingoli, merita il rinnovo di una visita per incontrare l’artista sambenedettese Assunta Cassa, domenica 22 luglio dalle 18. Un aperitivo per ascoltare e parlare con l’ospite d’onore, avvicinandosi ad un mondo pittorico – quello della Cassa – estremamente contemporaneo.

La pittura ad olio che riproduce il pixel: minima particella significante del digitale. “Astrazione” questa, nettamente opposta al mondo analogico e materico tipico del colore spatolato.

Assunta Cassa suggerisce attentamente uno sguardo preciso nell’introspezione umana, di donne in particolare: donne sole, ma dagli occhi forti e decisi.

Un unico sguardo possibile, perché l’opera è predisposta per un solo punto di vista: quello della distanza, di un avvicinamento cauto e limitato ad un’intimità psicologica che si mostra, ma che non contempla nessun genere d’invasione.

Pixel e colori complementari, accesi, caldi chiari e freddi scuri in contrasto, per restituire immagini nitide, in cui la forza cromatica si fa puro compiacimento visivo.

Durante l’aperitivo, Assunta Cassa sarà intervistata dalla storica dell’arte e curatrice Laura Coppa, lasciando poi spazio ad un dialogo aperto con il pubblico per l’intera durata dell’aperitivo. Il contesto è quello della Country House Borgo della Spiga: atollo in mezzo ai mille colori estivi delle colline di Cingoli. L’ingresso è libero, per l’incontro a numero chiuso la prenotazione è obbligatoria ai numeri 335 6600023 oppure 393 9090249

CONDIVIDI