Il Bizzarri ricorda Zoboletti. Inaugurazione con un documentario esclusivo sul Presidentissimo

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un omaggio al Presidentissimo a cura della Fondazione Bizzarri aprirà domenica la 26esima edizione del Festival. Dalle 15.30, all’interno del campo coperto del circolo Maggioni compariranno immagini d’epoca che riporteranno tifosi della Samb e non indietro con la memoria.

“Abbiamo chiesto le immagini alla famiglia – dice Maria Pia Silla – sarà un ricordo non malinconico, ma che avrà il compito di spronarci verso il futuro”.

Zoboletti fu presidente per un decennio della Samb, ma sono addirittura diciotto gli anni alla guida del circolo. “Spero di trattenere le lacrime – afferma il figlio Afro – il Bizzarri è un’eccellenza cittadina e per noi è un vanto inaugurare qui questa edizione”.

A seguire, come già annunciato, verrà proiettato il documentario di Julien Faraut su John McEnroe, che sarà commentato in coda dal giornalista del Tg1 Francesco Giorgino. All’appuntamento assisteranno pure i ragazzi della scuola tennis.

Per il terzo anno consecutivo il Bizzarri accarezzerà il mondo dello sport. “Maggioni e Festival sono due eccellenze di questa città che si sposano – spiega il sindaco Piunti – sono sempre stato dell’idea che il Bizzarri dovesse calarsi il più possibile nella realtà cittadina per non correre il rischio si sembrare elitario. Questa formula la trovo azzeccata”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI