Cracking art, la città si è riempita di animali. E al Paese Alto è arrivato l’elefante. VIDEO-FOTO

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche l’ultima opera è stata installata. Gli animali della cracking art hanno invaso la riviera, con l’elefante rosso che mercoledì mattina è stato installato al Paese Alto, con il capo poggiato sulle mura del Torrione. L’inaugurazione avverrà ufficialmente sabato 18 luglio, ma in città “l’invasione” può dirsi completata.

Dodici suricati sono stati infatti piazzati all’interno della fontana di piazza Giorgini e lì rimarranno fino a novembre. Stesso discorso per la Palazzina Azzurra, dove dai tetti fanno capolino una marea di gatti rossoblu. Il giardino Nuttate de Lune, che due anni fa aprì le porte alle ormai celebri rondini, stavolta vede la presenza di due grandi conigli verdi. Ed ancora, in piazza Matteotti e piazza Salvo d’Acquisto ecco delle mega-chiocciole rispettivamente azzurre e rosa.

Il progetto, promosso dall’associazione Verticale d’Arte, viaggerà in contemporanea alla mostra ‘itinerante’ di Giuseppe Veneziano. L’investimento complessivo toccherà i 45 mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA