Cinema al Concordia, si inizia il 25. Prezzi scontati per gli studenti: “Progetto pilota, all’inizio soffriremo”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Prima l’inaugurazione il 20 dicembre con la proiezione di “Lo chiamavano Jeeg Robot”, poi la partenza vera e propria prevista per il giorno di Natale.

Il Concordia ritornerà a trasmettere film, grazie alla collaborazione avviata tra l’amministrazione comunale e il Cinema Margherita di Cupra Marittima, che ne gestirà la programmazione.

Si tratterà di un progetto pilota, almeno fino a giugno, per impegni precedentemente presi dall’ente con altre compagnie. La struttura, infatti, continuerà ad ospitare spettacoli teatrali, mantenendo una doppia veste che dovrà poggiare su una serena e organizzata convivenza.

“Dall’1 al 4 gennaio, ad esempio, le giornate sono tutte occupate”, spiega Caterina Di Girolami. “Per i primi tempi soffriremo. Le buste sono state aperte lo scorso 11 novembre, mettere in piedi la programmazione in appena un mese è stata un’impresa”.

Il 20, come detto, ci sarà il simbolico taglio del nastro ad ingresso gratuito con la visione della pellicola che ha consacrato Ilenia Pastorelli. L’attrice, presto al cinema al fianco di Carlo Verdone, verrà affiancata da Giorgio Colangeli. Entrambi al termine di “Jeeg Robot” si intratterranno con i presenti per un incontro dedicato alle storie del cinema.

Ma quanto costerà un biglietto? 6 euro e 50 il ticket classico, che scenderà a 4 per gli studenti. Si potrà inoltre acquistare la tesserà che consentirà di effettuare cinque ingressi a 5 euro con l’aggiunta di una visione gratuita.

Il Comune sta inoltre lavorando sulla revisione del prezzo dei parcheggi, così da permettere una visione integrale dei film senza il grattacapo delle scadenze dei tagliandi.

Nelle intenzioni del Margherita c’è l’idea di proporre 2-3 visioni quotidiane, che potrebbero salire a 4-5 nei giorni festivi. “Valuteremo la qualità delle pellicole nella convinzione che bei film possano essere anche commerciali – precisa la Di Girolami – non è detto che le due terminologie entrino in contrasto tra loro”.

Il progetto sperimentale dell’amministrazione è denominato “Cinema Al Centro” e lascia immaginare lo scopo dell’iniziativa: “Volevamo riportare il cinema nel centro storico – afferma l’assessore Annalisa Ruggieri – siamo sicuri che i sambenedettesi apprezzeranno. Un punto di riferimento del genere a pochi passi dal centro mancava da troppo tempo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA