mercoledì 1 Febbraio 2023
Ultimo aggiornamento 09:31
mercoledì 1 Febbraio 2023
Ultimo aggiornamento 09:31

Anche a Martinsicuro arriva “Nati per Leggere”

Il progetto ha l'obiettivo di diffondere la buona abitudine alla lettura tra le famiglie con bambini dai primi mesi di vita fino a sei anni

MARTINSICURO
Il Comune di Martinsicuro ha aderito a “Nati per Leggere”, programma nazionale rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal Centro per la Salute del Bambino Onlus. Lo ha fatto, attraverso apposita delibera di giunta, proprio nella settimana nazionale Nati per Leggere, quale segnale di grande interesse per una iniziativa che annovera, nella sezione locale “Nati per Leggere Val Vibrata” coordinata dalla referente Alessia Peserico, diversi comuni della vallata uniti nell’intento di promozione della lettura in tenera età. Il progetto NpL, acronimo con cui è identificato il programma, si propone infatti di diffondere la buona abitudine alla lettura tra le famiglie con bambini dai primi mesi di vita fino a sei anni, sulla base di studi e ricerche scientifiche che dimostrano quanto leggere un libro o ascoltarne la lettura contribuisca a promuovere un sano sviluppo nel bambino.

“Con l’adesione al programma diamo il via ad un percorso indirizzato alla crescita emotiva, cognitiva e relazionale dei più piccoli, coinvolgendo direttamente le famiglie e fornendo alle stesse uno strumento che consolida il legame affettivo, all’interno di un’esperienza di lettura che diviene inoltre momento di comunità volto alla condivisione e all’integrazione – afferma la consigliera delegata alla Biblioteca Valentina Coccia – Un tassello fondamentale che è parte di un vasto mosaico di interventi che saranno volti alla promozione della lettura e alla valorizzazione della nostra biblioteca comunale quale luogo del libro per eccellenza, nella quale andremo a creare uno spazio accogliente dedicato all’infanzia, con arredi consoni e volumi selezionati e dedicati per fasce d’età. Ma non solo, l’obiettivo è quello di migliorare in toto la fruibilità della struttura e dei testi, anche dal punto di vista digitale: abbiamo difatti avviato l’iter per l’adesione a “MLOL”, la prima rete italiana di biblioteche pubbliche, accademiche e scolastiche per il prestito digitale, un portale attraverso il quale i cittadini potranno consultare gratuitamente ebook, musica, film, giornali, banche dati, corsi di formazione online, archivi di immagini e molto altro. Tutto questo perché siamo fermamente convinti che investire in questo settore equivalga a investire nella crescita socio-culturale della nostra amata cittadina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

valelab
conad 250
bagnini 250
logobianco

Le Rubriche

Sfogliando               Pausa Caffè               Podcast

TI CONSIGLIAMO NOI…