Scambiano la moglie di colore per una prostituta e lo multano

Print Friendly, PDF & Email
Cronache Nazionali

I vigili urbani che lo avevano “pizzicato” in auto, in quelli che sembravano essere atteggiamenti intimi con una donna di colore non avevano proprio voluto credergli.

Lui, che quella donna fosse sua moglie e che in auto non stava accadendo nulla di osceno, glielo aveva detto e ripetuto ma loro, la multa, gliela hanno fatta lo stesso. E’ accaduto ad Arezzo. Alla fine è stato costretto a fare ricorso e a presentare il certificato di matrimonio per farsi annullare la sanzione.

I due erano infatti regolarmente sposati anche se la giovane moglie nigeriana era effettivamente una prostituta. L’uomo e la donna erano in macchina, a bordo della quale il marito l’aveva raggiunta, per discutere di alcune pratiche riguardanti la separazione.

CONDIVIDI