Vandali sulla tomba del poliziotto morto a Rigopiano. “Non sanno tenere né mani né cuore a posto”

Print Friendly, PDF & Email

Ancora atti vandalici sulla tomba di Dino Di Michelangelo, il poliziotto osimano, originario di Chieti, morto nella tragedia di Rigopiano il 18 gennaio 2017. Sono stati gli amici di Dino a denunciare sui social un altro episodio di incomprensibile vandalismo. E’ stato infatti scarabocchiato il biglietto lasciato dai fmialiari attraverso il quale veniva chiesto rispetto dopo il precedente episodio teppistico.

«Ci sono persone – scrivono – che non andrebbero chiamate tali. Ma anche paragonarle agli animali sarebbe sbagliato. E questa gente le mani a posto non le ha tenute e neanche il cuore. Perché “quel cuore” si ê spostato ed è caduto nella spazzatura. Intanto una mamma piange ininterrottamente da stamattina. E non c’è un perché a gesti simili. Solo cattiveria».


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI