giovedì 24 Giugno 2021 – Aggiornato alle 01:44

Colpi di pistola e inseguimento in via Marsala. Panico a San Benedetto. Due banditi sono in fuga

Una persona è stata fermata. Il tutto dopo un tentato omicidio avvenuto nella notte nel vicino fermano
inseguimento via marsala
di Redazione
1 Febbraio 2020

Condividi o stampa

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su print

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

POTREBBE INTERESSARTI

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

inseguimento via marsala

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Panico in via Marsala dove tre persone sono state inseguite e raggiunte dalle auto della squadra anticirmine della polizia in seguito ad un grave episodio di violenza avvenuto, in nottata, nel Fermano. Pare si sia trattato di un tentato omicidio avvenuto durante una furiosa rissa andata in scena in un casolare a Torre di Palme tra due gruppi di connazionale. In seguito al violento episodio un ragazzo è in gravissime condizioni in ospedale.

I tre banditi erano a bordo di una Fiat Brava, tra l’altro di proprietò di uno di loro, quando sono stati intercettati da un’auto civetta della Squadra Mobile di Ascoli all’altezza dell’area Fornace ed è nato l’inseguimento, Gli agenti hanno subito chiesto il supporto dell’altra auto della sezione anticirimine che ha raggiunto colleghi e fuggiaschi durante la folle corsa attraverso la Statale in direzione Sud.

La Bravo ha svoltato in via Manzoni, rischiando anche di investire delle persone ed ha svoltato in via Marsala dove una delle due auto civetta l’ha speronata. L’auto si è schiantata contro i veicoli in sosta ed i tre fuggiaschi sono scesi dall’abitacolo. Uno, un trentacinquenne algerino, è stato subito bloccato mentre due sono riusciti a fuggire. Durante la fuga sarebbero sono stati esplosi dei colpi in aria.

All’inseguimento dei due banditi, che nella fuga hanno anche perso dei soldi che tenevano in un sacchetto e che sono poi stati recuperati dai poliziotti, oltre al personale della polizia, anche un carabiniere fuori servizio che si trovava a passare per caso in zona e che si è unito ai poliziotti nel tentativo di fermarli. I due però sono riusciti per il momento a far perdere le proprie tracce. La strada, nel frattempo, è stata chiusa al traffico.

L’algerino è stato portato in Questura a Fermo per l’interrogatorio mentre lungo il territorio proseguono le ricerche dei due fuggiaschi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CONSIGLIATI PER TE