Bancarotta fraudolenta, reati fiscali e riciclaggio. Dodici arresti, 132 indagati

Print Friendly, PDF & Email

ANCONA – Dalle prime ore della mattinata odierna, oltre 200 Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Ancona, dello SCICO di Roma, del Gruppo di Fermo e della Compagnia di Civitanova Marche, hanno dato esecuzione a dodici ordinanze di applicazione della misura di custodia cautelare di cui nove in carcere e tre ai domiciliari.
I responsabili sono indagati, unitamente a ben altre 132 persone, per le condotte delittuose di associazione per delinquere, bancarotta fraudolenta, reati fiscali, riciclaggio e auto-riciclaggio.
“La mente dell’organizzazione criminale – spiegano dal comando provinciale di Ancona – ha più volte appalesato l’intento di utilizzare le sue società per avanzare richieste per usufruire delle agevolazioni e delle misure a sostegno dell’economia stanziate a seguito dell’emergenza COVID-19”.

Gli esiti dell’attività operativa saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11:20 odierne, presso la Sala stampa del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Ancona


© RIPRODUZIONE RISERVATA