Sulle armi della strage in Nuova Zelanda c’era il nome di Luca Traini

Print Friendly, PDF & Email

Il nome di Luca Traini sul caricatore della strage nelle moschee in Nuova Zelanda. Si tratta del 28enne di Tolentino autore della sparatoria contro gli immigrati avvenuta a Macerata il 3 febbraio del 2018 e per cui è stato condannato a 12 anni di carcere. Su un caricatore di una delle armi usate dal “suprematista bianco” Brenton Terrant, anche lui 28 anni, a Christchurch, c’è una lunga dedica in cui compare proprio il nome di Luca Traini oltre a quello di Sebastiano Venier, generale veneziano della battaglia di Lepanto che nel XVI secolo vide le forze della Lega Santa infliggere un’importante sconfitta ai Turchi.