Si ustiona con l’olio bollente. Bimba di due anni trasferita a Cesena

Print Friendly, PDF & Email





MONTEPRANDONE – Una bimba di due anni è stata trasportata, d’urgenza, nel centro grandi ustionati dell’ospedale Bufalini di Cesena, dopo essere venuta a contatto con dell’olio bollente mentre era in casa. E’ accaduto a Centobuchi di Monteprandone nella serata di giovedì. L’incidente è avvenuto nell’abitazione dove la piccola vive con i suoi familiari. Subito è stato dato l’allarme e sul posto è stata inviata un’ambulanza del 118. Il personale sanitario a bordo si è subito reso conto della gravità della situazione ed è stato predisposto il trasoprto nel meglio attrezzato centro romagnolo.

La bambina è così arrivata poche ore dopo nell’attrezzato nosocomio dove è stata presa in cura dai medici che ne hanno predisposto il ricovero in prognosi riservata. Sulle condizioni della piccola, considerata la tenerissima età, vige il massimo riserbo e dal Bufalini nessuno vuole sbottonarsi né comunicare la percentuale corporea colpita dall’ustione. Quello che sembra certo è che i medici dovranno sottoporre la bimba a tutta una serie di medicazioni, molte delle quali dolorose, al fine di consentire al corpicino della piccola di poter superare questa prima e delicatissima fase. Il rischio di infezioni, soprattutto nei primi giorni successivi all’ustione.

Nel febbraio del 2015 un episodio simile si era verificato a San Benedetto (CLICCA QUI) con una bimba ancora più piccola che si ustionò con l’acqua bollente.




© RIPRODUZIONE RISERVATA