lunedì 26 Settembre 2022
Ultimo aggiornamento 18:46

      FERMO       MACERATA       ANCONA       PESARO-URBINO       DALL’ABRUZZO      

logopng
lunedì 26 Settembre 2022
Ultimo aggiornamento 18:46

PUBBLICITA’ ELETTORALE

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

San Benedetto, bancario fa sparire i soldi da un conto e compra lingotti d’oro. Nei guai anche il gioielliere

L'accusa è di riciclaggio ma lui afferma di essere in buona fede. Dice che non conosceva l'origine di quel denaro

PUBBLICITA’ ELETTORALE

  
haster 250

Somiglia sempre più alla trama di un film la vicenda che va avanti ormai da alcuni anni e che ha visto un bancario della filiale di un istituto di credito di San Benedetto con l’accusa di aver fatto sparire 460mila euro frutto di una vendita immobiliare depositati sul conto da una cittadina di origini tedesche.

Il bancario, condannato per appropriazione indebita e falso in bilancio, stando alla sentenza contro la quale ha comunque presentato ricorso, avrebbe fatto sparire i soldi della donna che si trovavano su un conto fermo dal 2007 (l’operazione risale al 2016). Avrebbe spostato quel denaro su un altro conto corrente aperto in un altro istituto bancario e poi, attraverso degli assegni, avrebbe acquistato dei lingotti d’oro in modo da far sparire le tracce del denaro.

Su tutta la vicenda accesero però i riflettori i militari della Guardia di Finanza di San Benedetto che riuscirono a ricostruire tutti i fatti. Ora si apre un nuovo capitolo di questa vicenda dal momento che il bancario, per effettuare l’operazione, si era affidato ad un gioielliere. E anche il commerciante, ora, è chiamato a rispondere della sue azioni per “riciclaggio”. Lui afferma di essere stato in buona fede e di non conoscere la provenienza di quei soldi. Per la Procura, invece, non è così.

felicioni 250
gastronomica 250

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

mister jones
agriturismo le senapi
Pappa e Ciccia

TI CONSIGLIAMO NOI…