domenica 24 Ottobre 2021 – Aggiornato alle 21:48

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

salone del bio 3

Roccafluvione, altri due contagi. Lo sfogo del sindaco: “Chi non dichiara tutti i contatti rischia il processo. Pronti a costituirci parte civile”

Ora le persone positive sono ventidue
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
salone del bio 3

ROCCAFLUVIONE – Altre due persone di Roccafluvione sono risultate positive al Covid 19. Lo ha annunciato il primo cittadino Francesco Leoni che ha parlato di soggetti appartenenti ad un nucleo familiare già individuato. Il sindaco ha però anche spiegato come nella giornata di domani i componenti di un’altra famiglia saranno sottoposti a tampone in quanto uno di loro è risultato contagiato. Leoni va però in polemica parlando di “colpevole ritardo” riferendosi alla ricostruzione dei contatti delle persone risultate positive al coronavirus. “Dovevano essere dichiarati all’inizio del focolaio – afferma – e invece si è preferito far passare molti giorni per poi giungere a fare il tampone in ambulatori privati e arrivare a comunicare la positività con un grave ritardo che potrebbe costare molto caro alla collettività”. Per questo motivo Leoni rinnova la raccomandazione a chiunque sapesse di essere stato a contatto con i positivi di sottoporsi immediatamente al tampone rivolgendosi al proprio medico o anche al sindaco.
“Con ancora maggiore responsabilità chiunque è positivo ha l’obbligo di dichiarare tutti i contatti. La salute e l’incolumità dei cittadini è prioritaria e nessun motivo deve indurre a tacere dei nominativi. Qualo ci fossero delle responsabilità accertate non esiterà a costituire il comune parte civile in eventuali processi penali”. Con i dati di oggi i contagi salgono a 22 di cui 2 non residenti. La scuola dovrebbe riaprire mercoledì 23.

Avis Sbt 250

Ultime notizie

bagnini 250

TI CONSIGLIAMO NOI…