Ripatransone, allarme esche avvelenate. Un cane è già morto. Il sindaco: “Mettere sempre la museruola”

Print Friendly, PDF & Email

RIPATRANSONE – L’allarme è partito in seguito al decesso di un cane avvenuto, stando a quanto poi accertato dal veterinario, per ingestione di sostanze contenenti metaldeide. Un componente che lascia presagire come, lungo il territorio ripano, e nello specifico nell’area di contrada Magazzini, siano presenti delle esche avvelenate.

Per questo motivo il sindaco di Ripatransone Alessandro Lucciarini de Vincenzi ha lanciato l’allarme imponendo ai cittadini di mettere sempre la museruola ai cani quando sono, al guinzaglio, nelle vie e nei luoghi pubblici e di evitare che cani o gatti escano liberamente dalle abitazioni o dai cortili privati. “Chiunque rinvenga un animale morto – spiega il primo cittadino ripano – o materiale sospetto che possa essere tossico o nocivo, deve evitare il contatto diretto e allertare le forze dell’ordine immediatamente”.