Ragazzo di ventidue anni muore dopo un tuffo nel lago. Il corpo trovato dai pompieri

I sommozzatori dei vigili del fuoco durante le ricerche a Santa Maria la Scala, frazione marinara di Acireale, di Margherita Quattrocchi di 21 anni, il fidanzato Enrico Cordella, di 22 anni, e un loro amico, Lorenzo D'Agata, di 27 ad Acireale, 25 febbraio 2019. ANSA/VIGILI DEL FUOCO EDITORIAL USE ONLY NO SALES
Print Friendly, PDF & Email

CINGOLI – Un ragazzo di 22 anni di Fiuminata (Macerata) è morto dopo essersi tuffato nel lago della diga di Castreccioni. L’incidente sarebbe avvenuto ieri verso le 18. Stamattina gli amici del giovane avevano lanciato l’allarme facendo scattare subito le ricerche. In azione squadre dei vigili del fuoco da Apiro e Macerata, sommozzatori da Ancona, volontari e l’elicottero che ha sorvolato la zona. Il corpo senza vita del 22enne è stato recuperato verso le 15:50 a pochi metri dalla riva dove aveva lasciato i suoi vestiti per concedersi un tuffo nel lago artificiale. Sul posto i carabinieri di Cingoli per gli accertamenti del caso e anche il medico legale per l’ispezione della salma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA