venerdì 1 Luglio 2022 – Aggiornato alle 15:55

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L’Opera

Nuovo acquedotto del Piceno, via libera ai primi nove chilometri di condotta

L'investimento è di circa 45 milioni di euro, 27 dei quali già finanziati a fondo perduto dal Ministero delle Infrastrutture.
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
ASCOLI PICENO

La conferenza dei servizi, composta da tecnici ed enti di Marche e Lazio, ha dato l’ok alla realizzazione del Nuovo Acquedotto del Piceno. Si tratta di una condotta di nove chilometri di lunghezza che da Capodacqua arriverà fino allo snodo di Borgo d’Arquata. Un passo importante al quale ora dovrà seguire l’ok del Parco della Laga dal momento che l’ente ha chiesto ulteriori delucidazioni sulle scelte progettuali per valutare meglio il progetto. Quest’ultimo parere, ad ogni buon conto, non dovrebbe essere vincolante.

Tutto dovrà comunque essere deciso entro il primo aprile. Per quella data, infatti, si prevede l’avvio delle procedure per individuare l’azienda che si occuperà dell’intervento di realizzazione dei nove chilometri di condotta per un investimento di circa 45 milioni di euro, 27 dei quali già finanziati a fondo perduto dal Ministero delle Infrastrutture.

Il primo stralcio prevede la realizzazione di nove chilometri di tubature che da Pescara del Tronto arrivano fino allo snodo della frazione di Borgo e rappresenta la variante del primo tratto dell’acquedotto che verrà realizzato lungo la sponda sinistra del Tronto e andrà a sostituire la vecchia conduttura che passa sulla parte destra del fiume e che proprio per questo motivo è soggetta a frane e cedimenti come avvenuto nel 2016 in seguito al terremoto.

bio 250

Ultime notizie

mediateca

TI CONSIGLIAMO NOI…