Monteprandone, deve pagare i debiti e per avere i soldi dalla madre la picchia e la trascina per i capelli

Print Friendly, PDF & Email

MONTEPRANDONE – E’ comparso ieri mattina di fronte in Tribunale un cinquantenne ascolano accusato di estorsione aggravata nei confronti della madre che lavora e vive a Monteprandone. Tra le accuse ci sono anche quelle che parlano di minacce di morte. Il tutto legato alle necessità dell’uomo di saldare alcuni debiti. L’arresto del cinquantenne era avvenuto la scorsa estate dopo che l’uomo era entrato nel negozio della madre per chiederle denaro.

In quell’occasione l’avrebbe minacciata e picchiata facendola cadere a terra e trascinandola per i capelli. In quell’occasione era riuscito a farsi consegnare cento euro. L’arresto è avvenuto pochi giorni dopo quando l’anziana si è accorta che il figlio stava tornando per battere nuovamente cassa. Lei ha così allertato i carabinieri che sono provvidenzialmente intervenuti. E sono stati proprio i carabinieri intervenuti quel giorno tra i primi testimoni del processo.