Quattordicenne ubriaco esce da scuola barcollando. Una bottiglia di grappa tra i libri

Print Friendly, PDF & Email

MACERATA – Uno studente di 14 anni è stato sorpreso da agenti in borghese della polizia all’uscita da scuola a Macerata completamente ubriaco: dentro alla zainetto, tra i libri c’era anche una bottiglia di grappa. Il fatto è avvenuto nell’ambito dei servizi “Scuole sicure”, svolti dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico quotidianamente in collaborazione con la Squadra Mobile.

Nell’area antistante un istituto superiore i poliziotti hanno notato un ragazzo che barcollava e che poi è caduto a terra. Alla vista della polizia ha cercato di allontanarsi e poi ha rivolto agli agenti frasi sconnesse, in parte in italiano in parte in una lingua non comprensibile agli operatori. Lui stesso ha poi riferito di avere bevuto la grappa, trovata nello zainetto, insieme ad alcuni compagni. Il 14enne è stato soccorso dal 118 e trasportato in ospedale. Accertamenti in corso per capire se, oltre all’alcol, abbia assunto anche stupefacenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI