La Questura chiude quattro negozi di cannabis light

Print Friendly, PDF & Email

Chiusi in provincia di Macerata (a Macerata, Civitanova Marche e Camerino) per disposizione del questore Antonio Pignataro, quattro negozi di vendita di prodotti a base della cosiddetta ‘cannabis light’, con sospensione della licenza ex art. 100 del Tulps; tre dei quattro esercizi commerciali interessate erano stati già oggetto nei mesi scorsi di uno stesso provvedimento.

Le attività interessate, secondo il questore, si sarebbero poste in contrasto con le norme e anche con la pronuncia della Cassazione che “ha chiaramente statuito che la commercializzazione di tali prodotti è vietata in quanto in essi è sempre presente un contenuto di Thc”. Il riferimento è alle infiorescenze di canapa. Pignataro ha poi sottolineato la reazione del tessuto sociale di Camerino, centro duramente colpito dal sisma del 2016, dove la gente “non ha guardato dall’altra parte”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI