Luca Fanesi operato sabato, il fratello: «Condizioni stabili ma delicate». Da chiarire la dinamica dei fatti

Print Friendly

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Restano delicate le condizioni di Luca Fanesi, il tifoso della sambenedettese rimasto gravemente ferito nel dopogara di Vicenza-Samb. Il 44enne è stato operato nella giornata di sabato ed è attualmente ricoverato nel reparto di Rianimazione.

“La situazione – spiega il fratello Massimiliano – È stazionaria ma molto delicata”.

Nelle ultime ore sono arrivati numerosi messaggi di solidarietà e incoraggiamento da parte degli ultras di molte squadre italiane. Tra i messaggi maggiormente graditi c’è senz’altro quello dei tifosi dell’Ascoli che ieri, in occasione dell’incontro casalingo con il Foggia, hanno esposto uno striscione di incoraggiamento e vicinanza al tifoso rossoblù. Nelle ultime ore i tifosi della Samb hanno posizionato uno striscione con la scritta “Forza Luca” all’ingresso del vecchio Cinema delle Palme, nel centro cittadino.

Ma si rende necessario anche fare chiarezza su quanto accaduto quel giorno a Vicenza. Le versioni sui fatti che hanno portato al ferimento del 44enne apparirebbero infatti contrastanti. Le ferite riportate dal tifoso sarebbero infatti difficilmente compatibili con una caduta dovuta a una perdita di equilibrio. Ora tutte le attenzioni sono comunque rivolte al tifoso della Samb e alle sue condizioni di salute.

CONDIVIDI