Incassa i soldi del bollo auto ma non li versa alla Regione. Tabaccheria sotto processo

Print Friendly





SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una tabaccheria dell’entroterra sambenedettese è finita sotto processo con l’accusa di aver trattenuto i soldi riscossi per il pagamento dei bolli auto e destinati invece alla Regione Marche. Il sostituto procuratore Cinzia Piccioni ha infatti formulato l’ipotesi di reato per peculato.

I fatti risalgono al 2014 e sono relativi ad una sola settimana durante la quale la tabaccheria non avrebbe versato alla Regione i soldi pagati dagli automobilisti. Tutto sarebbe stato fatto in regola, i versamenti sarebbero stati dichiarati e le ricevute rilasciate valide e legittime. Secondo l’accusa però, il titolare non avrebbe versato i circa 7mila euro incassati e che avrebbe dovuto girare alla casse regionali.



CONDIVIDI