Grottammare, riqualificata la casa di via Palmaroli diventerà alloggio popolare. In arrivo altri appartamenti a Palazzo Ottaviani

Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – Edilizia residenziale, sono stati ultimati i lavori della casa di proprietà comunale in via Palmaroli, accanto al vecchio ospedale. L’appartamento, di circa 90 metri e disposto su due piani, è dunque destinato ad edilizia residenziale pubblica per famiglie che hanno perso la casa. «Questo intervento fa parte di una complessa serie di progetti che compongono il Contratto di Quartiere II – spiega Manolo Olivieri assessore alle Opere pubbliche del Comune di Grottammare – Si tratta quindi di lavori finanziati in parte con i fondi del Contratto di Quartiere e in parte con fondi del bilancio comunale. L’alloggio è disposto su due livelli ed occupa la vecchia casa del custode dell’ex Ospedale Madonna degli Angeli». Si tratta di un’unità abitativa che si aggiunge al patrimonio comunale delle case per affrontare le emergenze che numerosi cittadini si trovano a dover affrontare. «Per completare l’intero Contratto di Quartiere – prosegue l’assessore Olivieri – si sta nel frattempo procedendo alla redazione del progetto di recupero dell’edificio ex Ottaviani in via Sant’Agostino. Anche in questo caso la struttura sarà destinata ad alloggi Erp».

In particolare la serie di lavori che interessano il palazzo Ottaviani, che si trova sempre nel Vecchio Incasato di Grottammare, prevede il recupero di circa otto unità abitative di edilizia residenziale pubblica. Un tempo l’edificio apparteneva alla Fondazione Povera Costante Maria, che poi fu in seguito acquistato dal Comune di Grottammare. Supera i 100 mila euro la spesa complessiva dei lavori che hanno interessato l’edificio in via Palmaroli, a riguardo l’assessore Manolo Olivieri precisa «il finanziamento della Regione Marche è pari a 68.252,82 euro, mentre 33.752,90 euro sono risorse comunali». Una serie di interventi, quelli che hanno interessato l’edificio di via Palmaroli, che sono non si sono fermati nemmeno con la pandemia, come ci tiene a sottolineare l’assessore alle Opere pubbliche di Grottammare: «Nonostante il 2020 sia stato un anno difficile – dice Olivieri – anche per quanto riguarda in generale la prosecuzione dei lavori, insieme agli uffici comunali e all’amministrazione comunale non ci siamo mai fermati. Siamo così riusciti a portare avanti tutta una serie di progetti, che era già stata programmata da tempo, come nel caso degli interventi di edilizia residenziale. Strutture destinate a quelle famiglie che si trovano in una situazione di forte difficoltà economica. Quello che ci tengo a sottolineare è che, malgrado il particolare momento in cui tutti ci troviamo a vivere, legato all’emergenza sanitaria provocata dalla diffusione del virus, grazie ad un lavoro sinergico stiamo portando a termine tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati. E così continueremo a fare anche in seguito».


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI