Furti a Porto d’Ascoli, i commercianti: “Vorremmo un po’ più di attenzione e tranquillità”

Print Friendly, PDF & Email

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ in uno dei negozi “visitati” dai ladri la scorsa settimana che i commercianti di Porto d’Ascoli hanno organizzato una conferenza stampa legata proprio al discorso sicurezza. Ed è proprio sulla percezione della sicurezza che si sofferma il presidente dell’associazione Pda Shopping Center Davide Portelli: “Non è tanto legato all’entità dei bottini il fatto che interveniamo tutti insieme – spiega Portelli – ma per la situazione legata alla sicurezza, per i danni subiti e per il fatto che queste persone abbiano agito indisturbate”.

Il senso di insicurezza rappresenta un aspetto primario per i commercianti che chiedono attenzione da parte delle istituzioni. “Siamo consapevoli delle difficoltà – spiegano – ma chiediamo più attenzione anche per questa zona. Anche perché così non riusciamo a vivere in tranquillità. Chiediamo una mano, perché oggi sono stati cinque negozi, domani potrebbero essere cinque famiglie. Se facciamo il conto di tutte le persone che hanno subito un furto da queste parti negli ultimi mesi riempiremmo una piazza”.

Tra l’altro è emerso che, quella notte, i malviventi misero a segno un sesto colpo: al ristorante Jolly, sempre nell’area della rotonda di Porto d’Ascoli. Anche lì riuscirono a portar via il registratore di cassa.

CONDIVIDI