Festa della Musica, giovani in ospedale in coma etilico. Ok ordine pubblico

Print Friendly





SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono almeno sette i giovani, tra ragazzi e ragazze, finiti al Pronto soccorso per abuso di alcol questa notte. Tra loro, almeno in due sono finiti in coma etilico.

E’ il bilancio della notte della Festa della Musica che è terminata all’alba senza incidenti né particolari problemi di ordine pubblico. La macchina coordinata dal commissariato sambenedettese e dalla questura di Ascoli ha funzionato con i presidi nei vari punti sensibili del quadrilatero e con il dispiegamento di uomini e mezzi tra forze dell’ordine e vigilanza privata.

Restano i nei dei tanti ragazzi che hanno abusato dell’alcol e la disinvoltura, denunciata da più parti, delle postazioni-bar installate in vari punti strategici del centro, dove di fatto venivano serviti alcolici e superalcolici in mezzo alla strada.

Ma la nottata, organizzata da Radio R9, è stata fondamentalmente di festa e di tanta musica con i sei palchi che hanno richiamato un gran numero di persone. Ce n’era quasi per tutti i gusti, dal rock di piazza Garibaldi al reggaeton che l’ha fatta da padrone tra la rotonda Giorgini e viale Buozzi passando per il rap di via Mazzocchi ed il concorso per talenti musicali di viale Secondo Moretti. Tanta curiosità per la musica popolare di via XX Settembre.

Costante, durante la nottata, la presenza della Picenambiente che questa mattina ha dato il via ad una serie di passaggi sui luoghi della festa per pulire le vie del quadrilatero dai residui della nottata. A supervisionare le attività di pulizia di questa mattina c’era anche il sindaco Pasqualino Piunti.