Da Alba a Grottammare per la caparra della casa. Parla la donna sanzionata: “Tornavo dall’agenzia con i documenti in mano. Ma non hanno voluto verificare”

Print Friendly, PDF & Email

GROTTAMMARE – Sarà contestata la multa effettuata ieri, a Grottammare, ad una donna sanzionata perché proveniente dal vicino Abruzzo per versare una caparra ad una agenzia immobiliare. “Entro la prossima settimana – spiega – devo lasciare casa ad Alba adriatica e la cosa mi è stata comunicata giovedì scorso dal padrone di casa con la quale ho comunque trovato un accordo”. La donna afferma di aver così dovuto accelerare le pratiche per trovare un nuovo alloggio. “Quando mi hanno fermato – spiega – stavo tornando da Cupra Marittima dove si trova l’agenzia immobiliare con il quale avevo un appuntamento prefissato per versare una quota della caparra per una casa”.

La donna afferma che dall’agenzia immobiliare le hanno riferito di raggiungere Cupra tranquillamente perché con un appuntamento non ci sarebbero stati problemi. “Così sono andata all’agenzia e al mio ritorno mi hanno fermato». Spiega che gli agenti della polizia locale hanno elevato la sanzione malgrado lei avesse in mano i documenti dell’atto appena stipulato. «Uno dei vigili urbani – dice – ha tra l’altro affermato di conoscere l’agente immobiliare ma non lo ha chiamato per aver conferma di quell’appuntamento. Infine nel verbale è stato scritto che l’agenzia è a San Benedetto ma non è così”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
CONDIVIDI