giovedì 26 Maggio 2022 – Aggiornato alle 19:03

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L’Attesa

Covid, per le Marche si avvicina la zona arancione. Ricoveri sulla soglia del cambio di colore

Giovedì sarà la giornata decisiva per il monitoraggio delle regioni italiane. Terapie intensive oltre il limite, area medica a mezzo punto
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su print
MARCHE

Le Marche sono ad un passo dalla zaon arancione. Lo dicono i dati anche se lo dicono nel momento in cui, paradossalmente, la curva inizia a sgonfiarsi. L’ondata iniziata a ottobre e acuitasi con la comparsa della variante Omicron è entrata nella propria coda anche se ieri i contagi sono tornati a salire dopo due giorni di calo crescendo di nove unità e portando la percentuale delle terapie intensive occupate al 21,1% e sfiorando il 30% (29,5%) in area medica.

Quelli di giovedì saranno dati fondamentali per il monitoraggio che sarà effettuato su tutte le regioni e pare difficile che per quella data i numeri possano cambiare di molto rispetto a quelli di oggi. Se la regione dovesse essere “condannata” all’arancione il giorno del cambio di fascia sarà ufficialmente quello di lunedì 31 gennaio.

Fondamentalmente le cose, per i vaccinati, cambieranno poco o nulla mentre i non vaccinati potrann ospostarsi dal proprio comune soltanto per motivi di lavoro, salute o esigenze comprovate. Come ai tempi in cui tutti, per muoverci, dovevamo compilare la famosa autocertificazione. Nella migliore delle ipotesi si tornerà in giallo non prima di tre settimane. Insomma, se ne riparlerebbe con il mese di marzo quasi alle porte.

valelab

Ultime notizie

Pappa e Ciccia

TI CONSIGLIAMO NOI…