Coronavirus, nel Piceno sono duecento le persone in quarantena. Ricoverata la contagiata di Grottammare. Bimba positiva

Print Friendly, PDF & Email

ASCOLI PICENO – C’è anche una bambina di dieci anni tra le persone risultate positive al coronavirus nelle ultime ore nel Piceno. Si tratta di una familiare di uno dei dipendenti contagiati dello stabilimento Avicoop di Controguerra. E’ positiva ma asintomatica come la stragrande maggioranza delle persone sulle quali è stato rilevato il contagio da Covid 19 in provincia. L’Asur nel frattempo fa sapere che, in provincia, sono in tutto duecento le persone in quarantena tra chi è risultato positivo, i conviventi e chi è entrato in contatto con i contagiati.

I SINTOMI E IL RICOVERO
Dei 35 casi rilevati lungo la Provincia (San Benedetto è la città con il maggior numero di contagiati dal momento che ne sono 18) quasi tutti i soggetti risultano essere asintomatici o con lievi sintomi. L’unica eccezione è rappresentata dalla donna risultata positiva a Grottammare. Le sue condizioni sono andate peggiorando fino all’insorgere i problemi respiratori e, per questo motivo, è stata ricoverata all’ospedale Murri di Fermo, nel reparto Malattie Infettive.

I CONTAGI
Come detto la città Riviera delle Palme è quella dove, al momento,si registra il maggior numero di contagi. Diciotto a San Benedetto (segue Monteprandone con otto casi positivi). Di questi ci sono i due bengalesi il cui contagio era stato rilevato il mese scorso e che risultano essere ancora positivi ai test, ma anche alcuni ragazzi legati alla comitiva rientrata dalla Grecia e almeno un altro ragazzo che ha partecipato alla festa, in uno chalet, nella quale erano presenti dei casi positivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA