Con la bicicletta fugge nelle campagne, i carabinieri arrestano pusher a Porto d’Ascoli

Print Friendly

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alla vista dei carabinieri ha deviato il proprio tragitto lanciandosi, con la bici, per le campagne che si trovano a ridosso della linea ferroviaria al confine tra Centobuchi e Porto d’Ascoli. Protagonista un 35enne di origini tunisine che aveva con sé sette dosi di cocaina e che, quando si è accorto che i carabinieri stavano dirigendosi proprio verso di lui, ha dirottato la propria bicicletta verso delle sconnesse aree brulle che si trovano ai lati della strada.

I militari si sono lanciati all’inseguimento a piedi e hanno raggiunto l’uomo che nel frattempo, nella foga di far perdere le proprie tracce, è caduto dalla due ruote. I carabinieri hanno faticato non poco per bloccarlo visto che il 35enne ha tentato in ogni modo di opporre resistenza. Alla fine lo hanno arrestato e hanno recuperato la sostanza stupefacente che, prima di cadere, aveva goffamente tentato di lanciare lontano.