Blitz della polizia in Tribunale. Arresto “in diretta” per un giovane sambenedettese

Print Friendly, PDF & Email

ASCOLI PICENO – Le accusa parlano di pesanti maltrattamenti all’anziano padre. e le manette sono scattate in Tribunale, ad Ascoli, dove ieri mattina un ragazzo sambenedettese di 19 anni è stato arrestato dagli agenti del commissariato di San Benedetto.

Era infatti in svolgimento l’udienza preliminare nella quale il giudice per le udienze preliminari, Rita De Angelis, doveva decidere se rinviare o no a giudizio il ragazzo che è comparso davanti al magistrato per rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia.

Ad un certo punto due agenti della sezione anticrimine del commissariato di San Benedetto hanno bussato alla porta e sono entrati nell’aula per eseguire un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa immediatamente dallo stesso giudice, il quale aveva appena deciso di inasprire il precedente provvedimento al quale il ragazzo si trovava sottoposto da un paio di mesi, ossia l’obbligo di dimora.

Il giovane, che non si aspettava che la vicenda potesse prendere una piega del genere, è stato quindi prelevato dagli agenti e condotto nel carcere di Marino del Tronto.

CONDIVIDI