Blitz dei Nas all’ospedale di Fermo. Controlli dopo il focolaio esploso al Murri

Print Friendly, PDF & Email

FERMO – L’ospedale “Murri” dopo le lettere dei sindacati è finito al centro di un doppio controllo: da un lato i carabinieri chiamati ad accertare la regolarità di quanto avvenuto durante la seconda ondata della pandemia; dall’altro la Regione che con l’ispezione della Commissione rischio clinico vuole verificare quanto denunciato dai sindacati, e capire l’origine del focolaio scoppiato nell’ospedale fermano con oltre 80 positivi tra i sanitari. La visita dei carabinieri del Nas è durata ore. Non è ancora chiara la specifica finalità investigativa, ma di certo i militari hanno acquisito alcuni documenti e verbali relativi alla gestione dell’emergenza Covid, probabilmente anche sulla filiera dei vaccini, come fatto anche in altre strutture ospedaliere nell’ultimo mese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA