Autostrade, parte la “tregua” pasquale. Fino al 5 maggio cantieri chiusi e corsie aperte

Print Friendly, PDF & Email

Lavori in autostrada, arriva una “tregua”. La direzione del settimo tronco autostradale annuncia infatti che il 18 aprile i lavori saranno sospesi proprio al fine di garantire gli spostamenti per il periodo pasquale avvengano su tutte le corsie disponibili. «Tutte le attività – spiegano dalla direzione – saranno sospese dal 18 aprile al 5 maggio per agevolare gli spostamenti previsti per le festività». Ma arriva anche la notizia che, per il periodo estivo, i cantieri attualmente al lavoro per gli adeguamenti delle gallerie dell’A14 verranno sospesi in ogni fine settimana e nelle giornate in cui si prevedono maggiori spostamenti proprio per consentire un maggiore fluidità del traffico veicolare.Buone notizie insomma per i tanti automobilisti che si metteranno in viaggio per il lungo ponte che collegherà Pasqua al Primo maggio spostandosi attraverso la linea adriatica dell’autostrada. Autostrada che, nelle ultime settimane, è stata spesso teatro di code e rallentamenti direttamente o indirettamente collegate agli interventi in corso. Interventi che rappresentano la seconda fase di lavori di adeguamento previsti per normativa europea e nazionale su tutte le gallerie della rete di lunghezza superiore ai 500 metri.

«Le attività – spiegano dalla direzione del settimo tronco autostradale – prevedono la realizzazione di vasche di drenaggio laterali per consentire la raccolta di acque e materiali utilizzati nel caso di spegnimento di un incendio, installazione di impianti di sos in galleria e implementazione dell’impianto antincendio, come l’installazione di prese dirette ad uso dei Vigili del fuoco». I lavori sono stati programmati in modo da limitare al massimo l’impatto sulla viabilità. Il cantiere opera in modo da rendere percorribile anche la carreggiata interessata dai lavori, nel caso in cui ci sia necessità di far fluire il traffico.

Attualmente i lavori interessano tutte le gallerie nel tratto compreso tra Pescara e Ancona. Nel primo tratto a Nord, tra Pedaso e San Benedetto, i lavori riguardano 8 gallerie in due distinti cantieri, il primo tra il km 295 e il km.301 e il secondo, in questa fase solo in modalità notturna, tra il chilometro 302 e il chilometro 310. Chi da Ancona viaggia verso Pescara, superata Pedaso cambia carreggiata e viaggia per 5 km sulla carreggiata verso Nord. In caso di accodamenti superiori a un chilometro e mezzo si apre al traffico una seconda corsia. Un tratto che comunque, come detto, è stato teatro di diversi episodi nelle ultime settimane. Prevalentemente scontri e tamponamenti causati proprio dai rallentamenti legati alla presenza dei cantieri e ai cambi di corsia. L’ultimo si è verificato nel pomeriggio di venerdì. Non ha visto il ferimento di nessuno ma ha portato alla formazione di una coda di circa 5 chilometri. Un paio di giorni prima altro incidente anche se, in quell’occasione, i feriti c’erano stati visto che le ambulanze hanno raggiunto l’area per soccorrere e predisporre il trasporto in ospedale di due automobilisti. Nei giorni precedenti altri simili episodi si erano verificati anche se, a volte, gli incidenti sono stati causati semplicemente e completamente da errori alla guida o da distrazioni da parte degli automobilisti che troppo spesso sono al volante utilizzando smartphone. Tutto il tratto, ad ogni buon conto, viene costantemente monitorato anche dalle telecamere della società Autostrade per l’Italia e pattugliato in maniera continua dalla polizia autostradale di Porto San Giorgio pronta ad intervenire in caso di emergenze o necessità.

CONDIVIDI