giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 01:35
giovedì 8 Dicembre 2022
Ultimo aggiornamento 01:35

Arrestati i rapinatori delle farmacie, sono due fratelli di Martinsicuro

Nel giro di poco tempo avevano colpito in tre attività. Anche in una tabaccheria
weedy

Nel giro di qualche settimana avevano rapinato due farmacie, una a Martinsicuro e l’altra ad Alba Adriatica, e una tabaccheria di Martinsicuro. I carabinieri hanno scoperto che a commettere i colpi due fratelli di 49 e 59 anni, uno dei quali entrava nelle attività da rapinare e l’altro, invece, attendeva in auto pronto alla fuga.

Il primo colpo risale al 17 maggio quando, nella farmacia Talamonti di Martinsicuro uno dei due fratelli, con una mascherina sul volto e una pistola in pugno, riuscì a farsi consegnare circa duemila euro in contanti per poi darsi alla fuga.

La seconda rapina è invece andata in scena dieci giorni dopo. Il 27 maggio, infatti, era stata la volta della tabaccheria Mister Rapid, sempre a Martinsicuro. Il rapinatore era riuscito a portar via, con lo stesso modus operandi, 2200 euro.

Infine il terzo colpo accertato dai carabinieri è andato in scena ai danni della farmacia Parere di Alba Adriatica. Pistola in pugno il malfattore era riuscito a farsi consegnare 3600 euro per poi dileguarsi.

Le indagini dei carabinieri, portate avanti anche attraverso l’analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza sia interne che esterne alle attività colpite, hanno portato a ricostruire i fatti e capire che il rapinatore aveva sempre qualcuno ad attenderlo, in una macchina.

Una volta individuata l’autovettura i militari sono risaliti ai due fratelli riuscendo anche a sequestrare l’arma utilizzata durante i colpi: una scacciacani alla quale era stato tolto il tappo rosso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PUBBLICITA’

La Lancette
contaldo 250

TI CONSIGLIAMO NOI…