spadu top
lunedì 20 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 18:21
spadu top
lunedì 20 Maggio 2024
Ultimo aggiornamento 18:21
Cerca

Choc ad Acquasanta, spari contro il vicesindaco. Arrestata la moglie

Avrebbe utilizzato una Magnum 357. L'uomo è stato portato a San Benedetto con una ferita al braccio. E' stato dimesso il giorno dopo
Pubblicato il 22 Febbraio 2024

ACQUASANTA TERME. Episodio scioccante ad Acquasanta. La moglie del vicesindaco acquasantano Luigi Capriotti è stata arrestata con l’accusa di tentato omicidio e lesioni pluriaggravate nei confronti del marito. L’accusa della Procura di Ascoli è pesante: sembra che la donna abbia sparato al coniuge durante una lite, usando una pistola Magnum 357.

L’incidente è avvenuto lunedì scorso, ma è stato mantenuto segreto fino a ieri, quando le prime voci hanno cominciato a circolare per le strade di Acquasanta, gettando luce su un evento tragico avvenuto nel cuore della comunità. Fortunatamente il vice sindaco è rimasto ferito al braccio in modo non grave e il giorno successivo è stato dimesso dall’ospedale di San Benedetto dove era stato ricoverato.

La donna è stata posta agli arresti domiciliari dai carabinieri, che hanno agito prontamente intervenendo sulla scena del crimine. Il procuratore Umberto Monti ha richiesto la convalida dell’arresto, mentre la donna è attualmente in attesa dell’udienza preliminare presso il tribunale di Ascoli. Sono in corso le indagini dei carabinieri sui motivi che hanno spinto la donna ad un gesto simile.

È emerso che l’arma utilizzata era di proprietà del vice sindaco stesso, un appassionato cacciatore con regolare porto d’armi. Nonostante la gravità delle accuse, il procuratore ha deciso di non richiedere la custodia in carcere per la donna, optando invece per gli arresti domiciliari in una residenza separata da quella del marito.

jako
coal
kokeshi
fiora
new edil
ecorigenerati 250

TI CONSIGLIAMO NOI…