san park
mercoledì 24 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 06:03
san park
mercoledì 24 Aprile 2024
Ultimo aggiornamento 06:03
Cerca

L’assessore Antonini ospite durante il primo CdA del Consorzio Vini Piceni

"Sono qui per rivolgere un grande in bocca al lupo al nuovo direttivo del Consorzio e al suo presidente, Simone Capecci"

CASTIGNANO. L’assessore regionale all’agricoltura della giunta Regione Marche, Andrea Antonini, è stato ospite al primo insediamento ufficiale del nuovo consiglio di amministrazione del Consorzio di Tutela dei Vini Piceni, tenutosi presso la sala riunioni della Scac-Cantine di Castignano, messa a disposizione del presidente della cooperativa nonché consigliere di amministrazione del Consorzio, Omar Traini.

“Sono qui per rivolgere un grande in bocca al lupo al nuovo direttivo del Consorzio e al suo presidente, Simone Capecci. Un ringraziamento va al presidente uscente, Giorgio Savini, per il lavoro svolto nei precedenti sei anni”, ha dichiarato Antonini.

“Ritengo che l’attività del Consorzio dei Vini Piceni sia fondamentale non solo per la tutela delle denominazioni, ma anche per la Regione, risultando un elemento di complemento alle attività di valorizzazione di tutto il comparto vitivinicolo marchigiano. Con la mia presenza porto anche il saluto del presidente Acquaroli al primo insediamento, anche per dimostrare la presenza fisica e istituzionale al Consorzio”, ha aggiunto.

“La Regione Marche continua a sostenere i Consorzi di Tutela con i bandi PSR e lo stand delle Marche del Vinitaly, quello del padiglione 7, sempre visitatissimo anche per la degustazione permanente sulla terrazza, divenuto oramai un polo centrale dell’evento veronese, ne è la prova più evidente. Vorrei ricordare anche i bandi OCM che permettono alle aziende socie di promuovere i nostri prodotti nei paesi terzi”, ha sottolineato Antonini.

“Sento il dovere di ringraziare l’assessore Antonini per la presenza – ha dichiarato il presidente Simone Capecci – Oltre ad un gesto istituzionale di grande garbo ed attenzione verso il nostro comparto e che ci onora, vorrei sottolineare come l’intervento della Regione Marche, e dell’assessorato all’agricoltura in particolare, è determinante al fine della promozione delle nostre denominazioni, Offida docg, Falerio, Rosso Piceno e Terre di Offida dop, dei vitigni autoctoni loro collegati quali Pecorino, Passerina e Montepulciano, nonché del territorio loro afferente che abbiamo la fortuna di mostrare al mondo. In questo senso la misura 3.2 del PSR è basilare e l’investimento che l’assessorato impronta per le nostre aziende è determinante sia per le aziende strutturate, le grandi cooperative nostre socie, i grandi imbottigliatori che esportano in tutto il mondo ma soprattutto a quei piccoli produttori, cui va il mio pensiero, che sposano prodotti di grande qualità e che stanno conquistando guide e mercato, ma che senza il contributo regionale non avrebbero modo di farsi conoscere. Comunque mi allieta che abbiamo nuove iscrizioni di questi piccoli produttori che potranno seguire nelle fiere che il Consorzio organizza con la regione Marche. Su tutte il Vinitaly 2024, ma vorrei ricordare la recente nostra presenza al Wine Expò di Parigi ed al prossimo Prowein di Dusseldorf.”

Al termine, l’assessore Antonini ha ascoltato alcune riflessioni e suggerimenti da parte dei membri del consiglio di amministrazione e di tutto lo staff del Consorzio riguardo anche il problema dei ristori dai danni da peronospora della scorsa stagione, che ha visto la regione Marche tra le prime a muoversi in tal senso.

fiora
kokeshi
coal
garofano
new edil
euro 3 250

TI CONSIGLIAMO NOI…