I Maestri del Lavoro danno il benvenuto al nuovo comandante del Reggimento Piceno

Print Friendly, PDF & Email

ASCOLI PICENO – Da sempre i Maestri del Lavoro sono vicini e presenti alle varie iniziative del Reggimento Piceno e pertanto come di prassi, il Console Ascoli e Fermo, Amilcare Brugni, accompagnato dal vice console Giorgio Fiori e dal segretario Alfredo De Marco, ha portato il saluto ufficiale e gli auguri di buon lavoro, a nome di tutti i Maestri di entrambi i territori provinciali, al colonnello Igor Torti, neo comandante del 235º RAV Piceno, peraltro già conosciuto dallo stesso Console e dai suoi predetti collaboratori, in occasione della cerimonia di avvicendamento del comando, dello scorso Dicembre. Nella circostanza il console Brugni anche nella sua veste di ex presidente nazionale della Federmaestri, ha illustrato al comandante, l’organizzazione nazionale regionale e locale dei “Maestri” e cioè di quanti vengono insigniti, il 1° maggio di ogni anno, dal Presidente della Repubblica, della prestigiosa onorificenza della “Stella al Merito del Lavoro” e quindi quali finalità il consolato di Ascoli e Fermo si propone, concretizzando progettualità anche d’interesse sociale.

Tra queste Brugni ha evidenziato la mission primaria del suo sodalizio e cioè quella dell’Alternanza Scuola-Lavoro, pianificata per avvicinare gli studenti delle ultime classi degli istituti scolastici di 2° grado, al mondo del lavoro, attraverso seminari in aula, con l’ausilio di funzionari della Regione e della Provincia e visite guidate presso le primarie aziende del territorio, senza tralasciare specifici momenti formativi in tema di legalità, anche questi promossi con sistematicità in collaborazione con l’arma dei Carabinieri e di recente con la Guardia di Finanza. Nel corso del cordiale colloquio partecipato anche dall’aiutante maggiore Ten. Col. David Bastiani, il comandante della “Clementi” si è molto interessato all’impegno dei Maestri sul fronte della formazione ed informazione prestata con sistematicità agli studenti delle ultime classi delle scuole secondarie, rendendosi peraltro ben disponibile ad un coinvolgimento più diretto e collaborativo della sua struttura militare, nelle predette azioni informative sul mondo del lavoro, attraverso specifiche visite guidate nella stessa caserma, anche durante momenti addestrativi dei volontari in ferma prefissata. A conclusione ed a ricordo dell’incontro, il console Brugni ha consegnato al col Torti il gagliardetto della Federmaestri, congedandosi poi con l’impegno di farsi promotore a breve, di iniziative informative congiunte in favore degli studenti più prossimi all’inserimento nel mondo del lavoro.

CONDIVIDI