Coronavirus, i consiglieri regionali devolvono il 10 per cento dello stipendio alla lotta all’epidemia

Print Friendly, PDF & Email

Il Consiglio regionale dell’Abruzzo, su deliberazione dell’Ufficio di Presidenza, ha confermato la volontà dei capigruppo di tagliare del 10% le indennità mensili di consiglieri regionali, assessori e sottosegretari, per contribuire fattivamente alla lotta all’epidemia di Coronavirus in Abruzzo.

L’Ufficio di Presidenza, rappresentato dal presidente Lorenzo Sospiri, dai vice presidenti Roberto Santangelo e Domenico Pettinari e dai consiglieri segretari Sabrina Bocchino e Dino Pepe, ha disposto l’immediata donazione dei risparmi derivanti dal taglio, per un ammontare di circa 160 mila euro, alle casse delle quattro Asl abruzzesi. La decisione dell’Ufficio di Presidenza avrà effetto per i mesi da aprile a dicembre. “La somma liberata – specifica Sospiri – è immediatamente disponibile per il solo acquisto di strumentazione utile alle aziende sanitarie e per la dotazione di dispositivi di protezione individuale agli operatori. Tutto allo scopo di rispondere con maggiore forza al contrasto del Covid-19”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA