Conto corrente e Pagobancomat: come scegliere la soluzione migliore e adatta alle proprie esigenze

Print Friendly

Oggi il conto corrente rappresenta una soluzione necessaria per chiunque possegga un reddito, di qualsiasi tipo. Pur essendo di fatto obbligatoria, l’apertura di un conto non è comunque da considerare come un’operazione facile: non tanto per le procedure da compiere, quanto piuttosto per la scelta di una delle varie opzioni che abbiamo a nostra disposizione. Di conseguenza, oggi vedremo come aprire un conto, quale tipologia scegliere, e come trovare la soluzione migliore per voi. Capiremo come fare tutto questo e, in più, approfondiremo anche la questione dei pagamenti online con il circuito Pagobancomat.

Conto corrente: come aprirlo in filiale e online?
Esistono due modi per aprire un conto corrente: lo si può fare andando in filiale e presentando una serie di documenti, oppure aprendo il browser e richiedendone l’apertura su Internet. Nel primo caso, ecco come si dovrà procedere: bisogna recarsi presso la filiale della banca e richiedere i documenti relativi al conto scelto. Questi ultimi andranno compilati e poi consegnati di nuovo in filiale: per evitare di dover fare due viaggi, è sempre meglio portare con voi il codice fiscale e il documento di identità originali e in fotocopia. Aprirlo online è molto più semplice e veloce: basta navigare il sito della banca, accedere all’opzione apposita, compilare il form online e allegare le scansioni dei documenti sopra citati. In entrambi i casi conviene avere con sé anche un documento relativo alla busta paga.

Come scegliere il miglior conto corrente?
I conti correnti non sono tutti uguali: il prodotto potrebbe variare da banca a banca, comportando costi e tassi spesso molto diversi. Come scegliere il migliore, dunque? In primis valutando i tassi di interesse, sebbene ad oggi siano comunque bassi. Poi bisogna misurare anche il costo annuo complessivo e il canone mensile, dato che il suddetto impatta parecchio nel totale delle spese del correntista. Per risparmiare sul conto, si consiglia sempre l’apertura online: esistono ad esempio i conti a zero spese come questo che permettono di risparmiare sulla tassa di bollo, sul canone mensile e sui prelievi con le carte di debito.

Acquisti online con bancomat e Pagobancomat
Per tanti anni i bancomat hanno avuto una pesante limitazione: non potevano essere utilizzati per effettuare acquisti online, dato che venivano accettate solo le carte di credito. Al momento la situazione è decisamente diversa: il bancomat permette di pagare sia per gli acquisti in negozio, sia per quelli in rete. Tutto ciò è reso possibile da quelle carte che presentano il circuito Pagobancomat, un plus che appunto consente questo tipo di operazione telematica. Va comunque detto che non tutte le carte Pagobancomat potrebbero essere usate per gli acquisti online: molto dipende dal venditore o negozio elettronico, che potrebbero includere o meno questa opzione di pagamento nella loro lista.

 

CONDIVIDI